IL PAGELLONE DELLA SASSO LERICI

Andare in basso

IL PAGELLONE DELLA SASSO LERICI

Messaggio Da tab il Dom Giu 16, 2013 5:50 pm

Erigendomi a giudice supremo, mi arrogo il diritto di esprimere il mio personalissimo voto ad ognuno dei partecipanti all'IMPRESA dell'anno.
Elencherò i miei giudizi su ognuno listandoli in ordine alfabetico:

BIANCO: il ciclista non si discute; nemmeno una prova così estrema scalfisce la sua tempra. A questa dote sportiva unisce però una grande capacità persuasiva e la mette a disposizione del gruppo per riportare in sella uno sconfortatissimo Leo.
Mental Coach! Voto:9
ENRICO: decide che il percorso proposto non ha sufficienti difficoltà e crea autonomamente qualche ostacolo in più; non abbandona la fedele MTB adattata, cambia alcuni componenti fondamentali come la sella e così si trova a pedalare nel dolore per tutto il giro. Ciononostante non ha problemi ad arrivare in fondo abbastanza fresco; paurosa la sua colazione di domenica, dove ha trangugiato 500 grammi di muesli in 2 litri di latte....
Caparbio!  Voto 9
FRANCESCO: avendo pedalato con lui solo una volta prima di questa uscita, confesso di aver nutrito dubbi sulla sua tenuta ma sono stato felice di essere stato smentito. Si rivela dotato di buona gamba e determinazione.
Sorprendente! Voto: 9
LEO: come una medaglia, la sua prova ha due facce: quella di prima del pranzo di sabato e quella del dopo pranzo. Parte con la tara mentale che siamo partiti troppo forte (mai superati i 30 km/h in pianura...) e questo lo condiziona quando affronta le prima due salite incontrate. La prima viene via abbastanza agevolmente, mentre la seconda, Monteduro, diventa un calvario per lui; inizia con andatura al limite del ribaltamento e conclude gli ultimi metri con la bici in mano. Arrivato in vetta lancia improperi un po' a tutti e chiede di proseguire fino al passo in taxi.... Decidiamo quindi di non proseguire per il Cerreto e mangiare in cima ed optiamo per anticipare la sosta al rifugio sul valico del Monteduro. Un bel piatto di penne, un caffè e dosi massicce di "Biancoben" riescono a rimetterlo in sella; da li in poi è un altro Leo. Affronta la durissima salita del Cerreto scortato da Bianco e Matteo, insieme a Sara; arriva in cima provato ma decisamente meglio di come era giunto sulla salita precedente. Il suo sfogo sarà però citato spesso durante il proseguio e rimarrà per un po' una macchia sul suo curriculum di ciclista.
Scleroico! Voto prima del pranzo: 5.  Voto dopo il pranzo: 10
LUCA: il fratello di Sara si conferma un amante dell'avventura e decide di aggregarsi con entusiasmo al nostro gruppo, così come già fece lo scorso anno alla Sasso-Viareggio. Percorre i primi 170 km senza difficoltà e, forse, le salite impreviste che siamo costretti a fare a causa di una deviazione, mettono a dura prova le sue gambe (ma nemmeno troppo). Conclude la prova con l'abbraccio al figlioletto che, insieme alla mamma, lo attendevano davanti all'albergo.
Tenace! Voto: 9
MASSIMO: è in forma, non ci piove, pedala con grande facilità in tutti i terreni ed arriva alla fine in gran spolvero; deve però migliorare alcuni aspetti di contorno. Primo: l'alimentazione; non conosce gli effetti nocivi di certi alimenti e rischia di generare pericolose tossine nel suo organismo. Secondo: la tattica; nell'affrontare la salita dell'acquedotto, riesce a farsi infilzare allo spiedo a causa di una errata valutazione dei propri mezzi e di quelli altrui.
Brillante! Voto: 9
MATTEO: anche qui, parlare del ciclista è superfluo: una forza della natura. Per far pendant con l'ambiente del Passo del Cerreto, si trasforma in "impianto di risalita" del quale ho fruito con iniziale imbarazzo ma che poi ho accettato volentieri... parliamo di qualche centinaio di metri, non pensiate male... il Cerreto è 12 km... Il ragazzo invece si dimostra anche meglio del ciclista; a 20 anni sa stare bene in mezzo a "ragazzi" che, per la gran parte, potrebbero essere suo padre; questa è una dote che non tutti i suoi coetanei hanno...
Adeguato! Voto: 9
ORAZIO: vale per lui più o meno la stessa valutazione fatta per Francesco; anche Orazio mi smentisce con una ottima prova, stando spesso davanti a tirare in pianura, mantendendo un buon passo in salita e fiondandosi in discesa insieme a Matteo. E' anche il videoreporter del gruppo e speriamo di vedere qualche spezzone di filmato. I crampi nel finale non intaccano una prova di assoluto livello. Anche per lui abbraccio all'arrivo da parte di figlia e moglie.
Bravo! Voto. 9
RAPTOR: è un randonneur inside e ancora non lo sa... sulle prime due salite conserva le energie per il Cerreto e la cosa lo aiuta parecchio sull'ascesa finale. Arriva al termine senza particolari patemi, probabilmente ancora vivace per affrontare ulteriori 100 km. Nota di merito è la sua capacità di guidarci tra il dedalo di strade che Sassuolo volutamente complica per mettere in difficoltà i ciclisti ma non quelli guidati da Raptor.
Distilla anche qualche perla qua e là durante i due giorni ma come diciamo da sempre, se Raptor non ci fosse, bisognerebbe inventarlo.
Valore aggiunto! Voto 9
SARA: come si fa a non parlare bene di Sara? Un'altra forza della natura! Non la scalfisce nemmeno questa prova; oltre a pedalare con grande maestria, elargisce dolci sorrisi e quando sei in salita questo ti aiuta...fino a che non ti scatta davanti e la vedi sparire dietro una curva e la rivedi in vetta, dove ti sorride nuovamente... Una grande davvero!
Immensa! Voto: 10
STEFANO: the Earl comincia a fare sul serio in bici; sulla salita del Cerreto, dopo essere stato di scorta a Leo, decide di raggiungermi per farmi vedere il "pacco".... mi affianca dicendomi che ha finalmente ingranato il 30 ma io guardo e vedo che ha ancora un pignone da usare (come l'ho invidiato...). Giura che non se ne era accorto ma temo che lo abbia fatto solo per mortificarmi.... anche perchè, nonostante avesse la possibilità di usarlo, non aziona il cambio e mantiene il 27.... basterd... Sono il suo bersaglio preferito e battibecchiamo scherzosamente ma resta sempre un nobile.... lo vedi da come pela i gamberi del fritto....in punta di coltello come si conviene sulle tavole della meglio nobiltà.
Soffisticato! Voto: 9
UGO: è l'anziano del gruppo e l'età eleva il peso specifico delle sue parole, sempre giuste e pesate a seconda dell'argomento affrontato; come ciclista è da encomio, per come arriva fresco alla meta, nonostante il suo giro più lungo prima di questa prova fosse di "soli" 130 km. Prende in mano la situazione quando le FS ci hanno negato la possibilità di portare a termine il nostro programma.
Autorevole! Voto: 9
TAB: nonostante tutto non sia filato come doveva, non ho nulla da rimproverarmi, sia come ciclista, sia come organizzatore. In questo ruolo non ho poi fatto niente di più che proporre un percorso ed il resto lo avete fatto voi che avete prima aderito e poi portato a termine l'impresa.
Da cislista, come ho scritto nel resoconto, ho avuto parecchi momenti di sconforto ma l'arrivare in cima ad una salita, come per magia, cancella tutto e mi sono trovato spesso, in prossimità dell'arrivo, a singhiozzare per l'emozione di aver portato a termine un giro davvero incredibile per le mie gambe.
Felice! Voto: non me lo do....
GRUPPO: un gran bel gruppo, davvero; abbiamo affrontato una avventura come questa con lo spirito giusto e in strada siamo stati abbastanza uniti, nonostante il numero fosse tale da non poter assicurare l'aggregazione per tutto il tragitto. Una piccola sgridata però devo darla: non siamo i padroni della strada e, quando questa è particolarmente stretta, non possiamo stare affiancati e poi mandare al quel paese ogni automobilista ci segnala il proprio disappunto.
Coesi! Voto 9 e mezzo (il mezzo punto in meno per il comportamento su strada).
TRENITALIA: lo sciopero del personale della regione Emilia Romagna ci sparecchia il piatto dalla tavola quando ancora dovevamo finirne metà... ci toglie un paio dei treni che da Prato ci avrebbero dovuto portare a Vado e noi andiamo in crisi mistica. A tavola a pranzo, elaboriamo diverse possibilità (anche quella di affidarci alla mafia cinese locale...) e, visto che era imprevedibile sapere se il treno successivo ci sarebbe poi stato davvero, decidiamo di instradarci verso Castiglion de Pepoli, così, nel caso il treno venisse annullato, avremmo poi proseguito fino a casa in bici, prospettandoci di incrementare il già grande valore dell'impresa. Dopo una decina di km ci fermiamo alla stazione di Vaiano e controlliamo il monitor e vediamo che il treno è ancora previsto. Però non vogliamo attendere un ora fermi in stazione, quindi si decide di proseguire fino a Vernio, 10 km dopo.
Finalmente a Vernio, decidiamo di fermarci e riusciamo finalmente a prendere il nostro tanto bramato treno.
Sia su questo, sia si quello che da Viareggio ci ha portato a Prato, Trenitalia non ci mette a disposizione vagoni dedicati al trasporto bici... evviva il Belpaese....
Voto a Trenitalia: 3
CERCHI DEL BIANCO: ci offrono la possibilità di testare l'abilità di Bianco nel cambio camere d'aria per ben 3 volte... grazie.
Voto: 4.
Forza ora con i vostri commenti riguardo l'impresa ed eventuali contestazioni riguardo il PAGELLONE.....

Stay hungry, stay foolish

Tab


Ultima modifica di tab il Lun Giu 17, 2013 6:36 am, modificato 3 volte
avatar
tab

Messaggi : 286
Data d'iscrizione : 25.01.13
Età : 54

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL PAGELLONE DELLA SASSO LERICI

Messaggio Da Bianco1 il Dom Giu 16, 2013 7:22 pm

Devo dire che condivido in pieno i voti dati dal Tab. Visto che non si è voluto dare un voto glielo do io: 9
anche per lui.
avatar
Bianco1

Messaggi : 135
Data d'iscrizione : 29.01.13
Età : 47

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL PAGELLONE DELLA SASSO LERICI

Messaggio Da leonardo cioni il Dom Giu 16, 2013 8:15 pm

e' stato un'impresa indimenticabile. I km percorsi e gli imprevisti (...sopratutto Trenitalia) non hanno scalfito la voglia di stare insieme e di divertirci... nonostante Monteduro!!!
avatar
leonardo cioni

Messaggi : 77
Data d'iscrizione : 03.02.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

re sasso lerici

Messaggio Da francesco59 il Dom Giu 16, 2013 8:41 pm

finalmente riesco ad accedere al pc, Concordo con Tab su tutto il pagellone!!!
Sono ancora elettrizzato dall'impresa....Grazie a tutti i compagni di viaggio.
confesso che Sabato mattina ero molto teso e preoccupato per l'impresa dei 200 Km
poi Raptor ,dopo avermi parlato 10 minuti ,ha chiesto "qualcuno ha visti Cannarella ?"
e allora ho pensato "faccio parte del gruppo non mi abbandoneranno".
e infatti 200 km monteduro cerreto deviazione malefica e gli altri 80 km  odierni 
sono passati in un lampo .....quasi,
grazie ragazzi per la bellissima esperienza .
Ciao a presto bike3
avatar
francesco59

Messaggi : 1
Data d'iscrizione : 04.05.13
Età : 58
Località : sasso marconi

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL PAGELLONE DELLA SASSO LERICI

Messaggio Da max tovoli il Mar Giu 18, 2013 4:01 pm

Bellissimo il pagellone, complimenti Tab. 
Concordo con i voti assegnati ai partecipanti ma dissento dal voto attribuito da Bianco a Tab.
Meriterebbe 10, per l'impegno nell'organizzazione, per il tempo speso, per la competenza specifica sulle tossine alimentari che ingurgito a mia insaputa What a Face, per l'avercela fatta nonostante i pochi km nelle gambe, per la capacità e l'autorevolezza da leader nella guida del gruppo. 
Meriterebbe...
Infatti il 9 è anche eccessivo in quanto ha la grave mancanza di non aver contattato per tempo la CGIL Emilia Romagna-sindacato ferrovieri, allo scopo di scongiurare lo sciopero!
Ricordatelo per il prossimo anno!!
Un complimento particolare a: 
Sara, unica donna del gruppo, ha tenuto agevolmente il passo dei maschi e addirittura ha scattato sulla salitella dell'acquedotto con almeno 280 km nelle gambe!
Matteo, per aver sopportato dei babbioni come noi e in particolare il sottoscritto in camera da letto.
Bianco, per le camere d'aria comprate in stock all'Ikea e per quei due metri che mi ha dato nella volata finale (chapeau!)
Stefano, per l'elaborazione faringea che va in azione quando si corica consentendo al suo respiro notturno di andare su di giri progressivamente producendo un suono veramente racing. 
Leo, per aver trasformato una crisi mentale in ritrovata forza fisica
Orazio, per la velocità in discesa (quella in salita è da rivedere)
Me, per essere riuscito a scassarmi il ginocchio destro da cui oggi mi hanno estratto 90 cc di liquido sinoviale pale
Tutti, per la compagnia, l'ilarità e l'unione che ha contraddistinto questa meravigliosa impresa.
Alla prossima.
Ciao.
Max
avatar
max tovoli

Messaggi : 416
Data d'iscrizione : 29.01.13
Età : 53
Località : Marzabotto - Pian di Venola

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL PAGELLONE DELLA SASSO LERICI

Messaggio Da Pierino il Mar Giu 18, 2013 9:17 pm

Provo molta invidia per non essere stato con voi, anche se (pur non essendo belle fighe) vi ho pensato per 2 giorni. sarà per la prossima. Complimenti a tutti e a Tab in particolare per l'impegno dell'organizzazione e dei resoconti molto divertenti.

Devo dire che Jovanotti vi ha dedicato una frase di una canzone sulla quale bisognerebbe riflettere spesso.
"NON C'E' MONTAGNA PIU' ALTA DI QUELLA CHE NON SCALERO' E NON C'E' SFIDA PIU' PERSA DI QUELLA CHE NON GIOCHERO'"  ORA
avatar
Pierino

Messaggi : 91
Data d'iscrizione : 31.01.13
Età : 45
Località : luminasio

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL PAGELLONE DELLA SASSO LERICI

Messaggio Da Lampredotto il Mer Giu 19, 2013 6:57 am

cos' hai fatto al ginocchio massimo ???
avatar
Lampredotto

Messaggi : 84
Data d'iscrizione : 31.01.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL PAGELLONE DELLA SASSO LERICI

Messaggio Da max tovoli il Mer Giu 19, 2013 8:50 am

Lampredotto ha scritto:cos' hai fatto al ginocchio massimo ???  




Probabilmente ho sforzato un pò troppo l'articolazione del ginocchio che era già un pò in sofferenza da qualche settimana. Quindi devo fare un pò di riposo. Spero di esserci il 30... Ciao.
avatar
max tovoli

Messaggi : 416
Data d'iscrizione : 29.01.13
Età : 53
Località : Marzabotto - Pian di Venola

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL PAGELLONE DELLA SASSO LERICI

Messaggio Da Stefano Girardi il Gio Giu 20, 2013 12:15 pm

Pagellone completamente condiviso anche se Don Roberto è stato un po magnanimo con me. Mi aspettavo una votazione inferiore......ma capisco l'animo gentile che si addice ad un parroco del suo spessore!.
Ma per togliere la tonaca hai dovuto tagliarla? Very Happy:D
Racer
avatar
Stefano Girardi

Messaggi : 279
Data d'iscrizione : 01.02.13
Età : 53

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL PAGELLONE DELLA SASSO LERICI

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum